spazio vuoto
spazio vuoto logo consiglio regionale spazio vuoto spazio vuoto
spazio vuoto
spazio vuoto
spazio vuotospazio vuoto
spazio vuoto
 linea aranciofreccia arancio
 Siete in: Home : Servizi : Scuole in Consiglio : Visita al Palazzo : Documenti : La Regione : Il Difensore civico
 
 
Il Difensore civico
Il Difensore civico regionale è nominato dal Consiglio regionale con la maggioranza dei due terzi dei consiglieri assegnati ed è scelto tra i cittadini che abbiano i requisiti per l’elezione a consigliere regionale, siano in possesso di laurea ed abbiano maturato comprovate esperienze professionali nelle materie giuridiche ed amministrative66.
Interviene, di propria iniziativa o su richiesta di cittadini, stranieri residenti o muniti di permesso di soggiorno, apolidi, enti e formazioni sociali, con riferimento a ritardi, irregolarità od omissioni nell'attività dei pubblici uffici, al fine di garantire l'effettivo rispetto dei fini di legalità, trasparenza, buon andamento e imparzialità dell'azione amministrativa.
Il Difensore civico rimane in carica per la durata della legislatura regionale e non può essere riconfermato. L’Ufficio ha sede presso il Consiglio regionale.
Gli Statuti delle Province e dei Comuni possono prevedere l’istituzione del Difensore civico, quale garante dell’imparzialità e del buon andamento della pubblica amministrazione comunale e provinciale67. Relativamente al controllo eventuale su richiesta delle minoranze, il Difensore civico comunale o provinciale, ove istituito, agisce come organo di controllo avendo il potere di esprimere un giudizio sulla legittimità dell’atto deliberato68.


66 L.R. 30 novembre 1995, n. 45 (B.U. n. 59 del 6 dicembre 1995) - Riordino del Difensore civico regionale.

67 Art. 11 del D.Lgs 1 8 agosto 2000, n. 267 - Vedi nota n. 54.

68 Art. 127 del D.Lgs 1 8 agosto 2000, n. 267 - Vedi nota n. 54.

  
 
spazio vuoto